Come far sentire i tuoi clienti sicuri nel momento dell’acquisto

2019-11-07T09:37:51+01:00

I dubbi che attanagliano i tuoi potenziali clienti sono tanti: “Il metodo di pagamento sarà sicuro?”, “La merce arriverà?”, “Se quel vestito non dovesse andarmi bene potrò restituirlo?”.

Queste e tante altre domande affollano la testa di chi è interessato a comprare sul tuo ecommerce ma è ancora titubante ed insicuro.

Ottieni un report seo o social gratuito

Qualche consiglio per non far scappare il tuo potenziale cliente

Secondo una ricerca condotta dal NCC Group, società di sicurezza informatica globale, 8 persone su 10 non si sentono al sicuro quando fanno acquisti online.

Durante il sondaggio sono state intervistate 10.000 persone e circa il 59% degli utenti ha dimostrato di sentirsi a disagio nel condividere i propri dati sensibili e nel fornire la propria carta di credito agli ecommerce.

Eppure sempre più persone si affidano ad un colosso come Amazon per i loro acquisti online. Allora come possiamo anche noi come Amazon, far sentire sempre più sicuri i nostri clienti?

Basterà seguire con diligenza il tuo potenziale compratore, ed aiutarlo a fidarsi di te durante il processo d’acquisto. Come forse già saprai, il ciclo di vita del cliente si divide in diverse fasi che vanno dall’acquisizione alla fidelizzazione.

E in ognuna di queste fasi dovrai essere pronto a supportare il tuo cliente e a chiarire ogni suo dubbio.

Cura la grafica del sito

Non tutti i clienti sono uguali, e non tutti hanno gli stessi bisogni. C’è chi ha già le idee chiare, mentre altri hanno un’idea abbastanza astratta. C’è chi non vuole perdere tempo. E c’è chi arriva sul tuo e-commerce con l’idea di dare solo un’occhiata mentre aspetta il pullman.

Chiunque esso sia il tuo visitatore, l’importante è che rimanga affascinato ed incuriosito dal sito. Un sito ben curato favorisce una buona predisposizione da parte del cliente e per lui sarà più facile fidarsi.

Come migliorare la grafica del sito ed aumentare la fiducia degli utenti?

Crea un sito web responsive, cioè che si vede bene sui dispositivi mobile. Sempre più utenti utilizzano il loro smartphone per fare shopping online, e si stima che nel 2021 il 72,9% degli utenti acquisterà online tramite smartphone e tablet.

Ma c’è anche chi resta affezionato al pc. In ogni caso è indispensabile che il tuo sito sia fruibile da ogni dispositivo e che si carichi velocemente e senza problemi.

Realizza un sito la cui navigazione sia intuitiva. Ormai tutti i siti hanno degli standard, e il tuo non deve essere da meno.

Perché il tuo sito sia user-friendly è importante conoscere le abitudini e le caratteristiche degli utenti che utilizzano il tuo negozio online. Il tuo sito web dovrebbe funzionare esattamente come un utente se l’aspetta.

Per avere un’idea più chiara guardiamo gli ecommerce dei nostri competitor e individuiamo i punti in comune. Qualsiasi navigante sa che il carrello è sempre in alto a destra, perché tu dovresti metterlo in basso a sinistra?

Organizza le categorie in maniera che il sito sia ben catalogato. Tutte le pagine devono essere uniformi, e non devono avere colori che possano stancare gli occhi del visitatore.

Non bisogna neanche sottovalutare la divisione in categorie e sottocategorie. Un utente che ha le idee chiare, non vuole perdere tempo tra articoli che non gli interessano. Quindi cercherà di arrivare in meno click possibili alla categoria di suo interesse.

Aiutalo a comparare i prezzi e gli articoli. Carica delle belle foto. E fornisci all’utente tutte le informazioni che possono tornargli utili. Ad esempio: se il tuo è un sito internazionale sarà bene curare gli aspetti linguistici e la conversione monetaria.

Se vendi vestiti, non potrai esimerti dal fornire le misure dei vestiti che vendi, e dovrai tenere presente anche che esistono diverse unità di misure secondo i diversi paesi. Insomma più informazioni gli darai, e più lo aiuterai a scegliere e a placare i suoi dubbi.

Se hai dubbi su come ottimizzare una pagina ti consiglio di leggere quest’articolo

Scopri il CMS giusto per te

Dai importanza alla Brand Reputation

Se la tua fama non ti precede sarà bene aiutare il tuo potenziale cliente a capire chi sei. Nella realtà affideresti i tuoi soldi ad uno sconosciuto? Nel mondo virtuale, è uguale.

Devi farti conoscere e devi far capire fin da subito i tuoi valori e come ti comporti. Per farlo è bene:

Avere una sezione del sito dedicata a “Chi siamo”

Rispondiamo alle 5 W. (Who, When, What, Where, Why). Spiegare al cliente chi sei, dove ti trovi e perché dovrebbe fidarsi di te sicuramente ti tornerà utile.

Avere una buona reputazione online

I clienti più pignoli non si fermeranno alla sezione “chi siamo”, ma cercheranno informazioni online. Ed è bene che ne trovino: tante e positive. Sapere di potersi fidare abbasserà le difese dei potenziali clienti. E li renderà più predisposti all’acquisto.

Tieni d’occhio i commenti

Monitorare i feedback è un’altra mossa vincente. Se desideri che qualcuno compri sul tuo sito, amplifica i commenti positivi, e allo stesso modo cerca di rimpicciolire quelli negativi.

Non dimenticarti che è sempre buona abitudine rispondere cortesemente ai commenti buoni o cattivi che essi siano, e devi tenere bene a mente che la risposta non è solo per quell’utente ma per tutti coloro che la leggeranno.

Se sei interessato ad approfondire l’argomento recensioni puoi cliccare qui

Rassicura la tua clientela

Lo hai attratto sul tuo sito, gli hai spiegato chi sei, lui è veramente interessato a comprare quell’articolo. Ma ha ancora tanti dubbi. E’ insicuro.

“E se l’articolo arrivasse rotto?”, “E se fosse una misura troppo piccola?”, “E se l’articolo non arrivasse proprio?”.

Questa è una delle parti più importanti. E’ il momento in cui un semplice visitatore, potrebbe trasformarsi in un cliente. E tu dovrai aiutarlo in questa evoluzione. Ma come? Fornendogli tutte le informazioni utili, scritte in maniera chiara e di facile comprensione.

Uno dei modi più diffusi è l’utilizzo delle FAQ. Frequently Asked Questions. Sono domande poste frequentemente dall’utente medio, e a cui è bene rispondere con cura. Qui molto spesso l’utente insicuro cercherà di placare le sue ansie cercando informazioni principalmente su:

  • Metodo di spedizione
  • Metodo di pagamento
  • Metodo di reso, cambio e rimborso
  • Privacy, sicurezza e area legale

E sarà bene fornirgli tutte le informazioni possibili. L’utente vuole sapere come proteggerai i suoi dati, le modalità di pagamento, quando arriverà il suo pacco e soprattutto come pensi di gestire un possibile reso.

Più servizi di qualità gli garantisci e più il cliente sarà pronto a rispondere alla CTA (Call-To-Action) e a spendere sul tuo sito per avere ciò che vuole.

L’importanza della customer retention

Una volta che il cliente ha comprato, non dimenticarti di lui. E’ buona abitudine per esempio aggiornare il cliente sulla sua spedizione. O sul momento in cui è avvenuta positivamente la transazione monetaria. Insomma senza esagerare, parlagli.

Dimostrargli che per lui sei disponibili in qualunque momento, magari tramite mail, chat o numero di telefono del Customer Care. Fai in modo che ci sia sempre qualcuno pronto a rassicurarlo.

Se sei interessato ad approfondire sull’importanza del Customer Care (Servizio Clienti) ti consigliamo la lettura di questo articolo

Ora che sai come placare i dubbi del tuo cliente, vedrai come miglioreranno gli affari.

Se invece hai ancora qualche dubbio o preferisci affidare il tuo e-commerce in mani esperte non esitare a contattarci.